Via Falcone e Borsellino: Ripristinati i filari di Tigli

Forestazione Urbana, completata la quarta fase del progetto: “La Bellezza (urbana) Salverà il mondo”, progetto di cittadinanza attiva per la rigenerazione urbana dell’area ciclo-pedonale in Via Falcone e Borsellino lanciato a inizio marzo da un gruppo di associazioni del territorio

Nella giornata di sabato 10 aprile 2021 è stata completata la quarta fase del progetto: “La Bellezza (urbana) Salverà il mondo”, progetto di cittadinanza attiva per la rigenerazione urbana dell’area ciclo-pedonale in Via Falcone e Borsellino lanciato a inizio marzo da un gruppo di associazioni del territorio.

L’intervento attuato ha visto il ripristino del doppio filare di tigli lungo il lato sinistro del tratto che porta da Via Roma alle scuole W. Tobagi. Per l’occasione sono stati piantati tigli dell’altezza di circa 3 metri finanziati dal progetto. Per la piena riuscita dell’iniziativa sarà ora importante, nel primo periodo, ma anche durante i mesi più caldi dell’anno, assicurare un adeguata irrigazione delle piante. Sono stati inoltre ripristinati due cestini, che auspichiamo possano aiutare a mantenere pulita l’area.

Questa piantumazione, seppur limitata come numero di piante messe a dimora, può rientrare a pieno titolo tra le attività di forestazione urbana, attività che potrà proseguire con altre iniziative dei gruppi promotori del progetto (iniziative già in cantiere) e con l’adesione della città di Lainate al progetto ForestaMI di Città Metropolitana di Milano che auspichiamo possa presto passare alla sua fase operativa sul nostro territorio, nonché grazie al progetto Verde Anch’io avviato dall’amministrazione comunale.

L’obiettivo è molto ambizioso ovvero accrescere il patrimonio arboreo della Città Metropolitana di Milano di 3 milioni di piante, per Lainate l’obiettivo dovrebbe pertanto essere di circa 25 mila nuove piante entro il 2030.

La presenza di nuove piante in aree urbane aiuta a regolare il clima riducendo l’effetto isola di calore, potenziando l’assorbimento delle acqua piovane, mitigando i venti forti e rigenerando le aree pubbliche attraverso l’ombra. Gli alberi contribuiscono alla salute fisica e psicologica, con la riduzione di malattie cardiovascolari e di livelli di stress e ansia.

Il progetto promosso da: Associazione Santa Virginia, Osservatori del Verde, Libera, Ape Operosa e Comitato Genitori W. Tobagi, proseguirà con ulteriori fasi da attuare nei prossimi mesi.

Le prime tre fasi, che ricordiamo: Pulizia dell’area e sistemazione del verde, ripristino targhe delle vittime innocenti delle mafie, verniciatura e sistemazione cancello ingresso, sistemazione e pulizia della cinta. Gli interventi ancora da attuare sono: Panchine Sostenibili, Street Art con murales all’ingresso della scuola, Panchina Rossa contro la violenza sulle donne.


Per approfondire il tema della forestazione urbana e il progetto ForestaMi

Il Report 2020 di ForestaMi:

https://www.lmblog.it/wp-content/uploads/2021/04/report_2020.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *