25. Riempirsi gli occhi di colori e ascoltare un concerto d’organo a San Maurizio

25. Fill your eyes with colors and listen to an organ concert in San Maurizio

Italiano

 

San Maurizio al Monastero Maggiore si trova in corso Magenta all’angolo con via Luini: linea MM2 della metropolitana, fermata Cadorna, proseguite per via Carducci e al semaforo girate a sinistra.

Lungo corso Magenta incontrerete l’ingresso del Museo Archeologico e l’ingresso della chiesa.

La chiesa fu costruita nel 1503 come chiesa del Monastero Maggiore, che oggi è in parte andato distrutto e in parte adibito a Museo Archeologico.

La facciata fu iniziata nel 1581 e terminata nel 1896.

Le visite sono possibili dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 17.30.

Non vi resta che entrare, visto che la vera sorpresa si trova proprio all’interno.

English

 

San Maurizio al Monastero Maggiore is located in Corso Magenta corner with Via Luini: MM2 underground Cadorna Station, continue by Via Carducci and at the traffic lights turn left.

Along Corso Magenta you will meet the entrance to the Archaeological Museum and the entrance to the church.

The church was built in 1503 as the church of the monastery, which today is partly destroyed and partly used as Archaeological Museum.

The facade was begun in 1581 and completed in 1896.

Visits are possible from Tuesday to Saturday from 9.30 to 17.30.

You just have to get in, the real surprise is inside.

 

Agli inizi del cinquecento, quando si decise di restaurare la chiesa, si pensò in grande, in particolare si decise di affrescarne ogni centimetro disponibile. Si decise di dipingere anche le decorazioni; finti rosoni, cornici e capitelli.

At the beginning of the sixteenth century, when it was decided to restore the church, they  thought ahead, in particular, it was decided to paint every inch available. It was  decided to paint the decorations, fake rosettes, cornices and capitals too.

 

Buona parte degli affreschi è opera di Bernardino Luini, proseguirono poi l’opera del padre i figli Aurelio e Giovan Pietro.

Much of the frescoes were made by Bernardino Luini, then continued by his sons Aurelio and Giovan Pietro.

 

Il risultato è di una bellezza mozzafiato. L’interno è a navata unica, divisa da un tramezzo che crea due ambienti. La parte anteriore era la chiesa pubblica, mentre quella posteriore era riservata al coro delle monache dell’annesso convento. The result is a stunning beauty. The interior has a single nave divided by a partition, which creates two environments. The front of the church was public, while the rear was reserved to nuns of the convent choir.

 

Nella parte posteriore potrete ammirare oltra agli affreschi un bellissimo organo cinquecentesco e sempre dello stesso periodo il coro ligneo, che come abbiamo detto era destinato alle monache.

In the back you can see as well as frescoes a beautiful sixteenth century organ and always from the same period a wooden choir, which as we said was intended to nuns.

 

 

Un’ultima curiosità: le figure rappresentate negli affreschi sono per lo più donne, che riuscivano molto bene a Bernardino Luini. In particolare si dice che la marchesa di Challant (nota seduttrice del tempo, decapitata per adulterio) abbia donato le proprie fattezze a Santa Caterina dopo che il Luini rimase colpito dal suo viso visto durante l’esecuzione.

One last thing: the figures depicted in the frescoes are mostly women, Bernardino Luini was very good at drawing them. In particular, it looks like the Marquise de Challant (note seductress of the time, beheaded for adultery) has donated his own features to Santa Caterina after that Luini was struck by her face seen during her execution.

 

Immagini © 2012 Rimoldi Marco L’intero album con le immagini di questo post è disponibile su Picasa Web Album.

Creative Commons License Alcune parti del testo derivano da una riproduzione o una modifica del testo delle rispettive voci di Wikipedia, pertanto l’intero testo è disponibile secondo la Licenza Creative Commons.
Pictures © 2012 Rimoldi Marco The complete album is available on Picasa Web Album.

Creative Commons License Some parts of the text are a reproduction or a text editing from the respective Wikipedia article, so the entire text is available under the Creative Commons License.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *