La Macchina del Tempo – Museo Storico Alfa Romeo

In occasione delle Giornate di Primavera del FAI 2016 ho avuto modo di visitare il Museo Storico dell’Alfa Romeo. Lo avevo già visitato nel 2011 (vedi post  104. Incontro ravvicinato con la casa del “Biscione”) poco prima della sua chiusura. Infatti in seguito alla dismissione del sito produttivo e alla conseguente perdita della funzione direzionale del Centro, il museo è stato chiuso proprio nel 2011 poco dopo la visita raccontata nel post collegato.

Nel quadro del piano di rilancio globale di Alfa Romeo, il Museo di Arese – luogo simbolo della storia aziendale – è stato scelto come fulcro della rinascita del marchio. I lavori sono partiti nell’estate 2014 e in meno di 12 mesi è stato completato un importante intervento di riqualificazione sull’intero complesso. Il progetto architettonico ridisegna la funzionalità degli immobili, adeguandoli alle nuove attività e ai flussi di pubblico previsti. ¹

20160320_0042_3_4_tonemapped

Il museo racconta la storia di un marchio che è diventato il simbolo dell’eccellenza del Made in Italy. La nuova struttura chiamata “La Macchina del Tempo” propone al pubblico un viaggio alla scoperta del legame tra il territorio e l’azienda del biscione.

Il progetto architettonico mantiene pressoché inalterato l’edificio progettato nel 1976 dai fratelli Vito e Gustavo Latis, ma lo attualizza con segno rosso che attraversa tutto il complesso partendo dalla pensilina che accoglie i visitatori fino ad arrivare al volume esterno della scala mobile, una sorta di gigantesco specchietto retrovisore che potete vedere nell’immagine qui sopra.

20160320_0050_tonemapped

 

I sei semipiani del museo solo collegati dall’installazione luminosa DNA, che come evidenziato in questa immagine, attraversa verticalmente l’edificio: luci, parole e segni di stile. Il museo è suddiviso in tre aree che rappresentano l’essenza del marchio. La prima chiamata “Timeline”, ripercorre in un percorso circolare lungo una linea del tempo la storia industriale del marchio, partendo con la prima vettura del 1910 per concludersi con la nuova ed esclusiva 8C.

20160320_0054_5_6_tonemapped

La seconda area “Bellezza” contiene diversi prototipi progettati dai grandi carrozzieri che hanno lavorato con Alfa Romeo, nonché le vetture che sono diventate un icona di Alfa quali la Giulia e Giulietta.

20160320_0084_5_6_tonemapped

L’ultima area è “Velocità” ovvero il mondo delle corse, le vittorie, i piloti. Prima dell’uscita è anche possibile vivere l’esperienza del cinema 4D.

20160320_0087_8_9_tonemapped

Tutte le informazioni e gli orari per le visite al museo sono disponibili sulla pagina web ufficiale  www.museoalfaromeo.com

Nella sede del museo c’è anche il concessionario FCA Motor Village nel caso durante la visita vi venisse voglia di acquistare una nuova auto.

20160320_0095_6_7_tonemapped

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.